Accessori nautici, Passerelle per barche

Passerella per barche: come orientarsi nella scelta

passerelle per barche

Quante tipologie di passerella per barche il mercato mette a disposizione? Eccone un elenco:

Per cui il cliente ha un’ampia gamma a cui fare riferimento per la sua scelta.

La prima cosa da sapere al fine di orientarvi su una scelta che non vi dia problemi, è che la passerella da montare a bordo va valutata con molta attenzione sulla base dell’utilizzo che farete della vostra barca, visto che una volta forata la coperta non è possibile retrocedere e una errata installazione vi andrà a causare non poche problematiche, specialmente in crociera.

Materiali e scelta

Che la scegliate fissa o pieghevole, in materiali quali legno o metallo, le tipologie di passerelle sono come visto moltissime.

Larga diffusione hanno trovato i modelli in acciaio e legno che possiedono il vantaggio di essere tra i più economici.

Se avete bisogno di una passerella su misura per voi Black Sail realizza anche passerelle personalizzate in base alle vostre esigenze.

L’uso della passerella

Altro fattore determinante per la scelta della giusta passerella, è quello relativo all’ambiente e al tipo di uso che ne farete quando vi trovate in vacanza; ad esempio se siete in crociera, magari con la famiglia, può essere di essenziale importanza avere una passerella antiscivolo (cliccate qui per vedere tutte le nostre passerelle con camminamento antiscivolo) per i vostri bambini. Se siete alla ricerca invece di un modello più comodo e semplice da gestire, potrebbe fare al caso vostro una struttura pieghevole e più di una fissa, in quanto ha il vantaggio di poter essere stivata a bordo all’interno di un gavone e in questo modo andrete a risparmiare spazio.

Per scegliere questo modello appena evidenziato, la prima cosa che dovrete fare, è misurare le dimensioni del gavone, così eviterete brutte sorprese visto che di solito la lunghezza media della passerella è di 2.30-2.40 metri, diventando metà una volta che la piegate.

Altra misura che dovrete prendere è quella della larghezza della passerella, in questo caso mediamente 40cm sono sufficienti per garantire una percorrenza comoda.

Anche se sembra scontato anche solo dirlo, il consiglio resta valido, un altro aspetto che dovrete verificare è quello relativo al posizionamento delle rotelline che si collocano alla fine della passerella, quest’ultima deve evitare di sfregare sul pontile una volta montata.

Un ultimo aspetto da tenere in considerazione è quello relativo alle capacità di carico che troverete indicate sul certificato della passerella, anche se talvolta queste vengono volutamente sottostimate a causa di motivi di sicurezza, per cui è bene ricordare che al di sopra dei 200 kg avrete una garanzia di tranquillità.

Una volta che avrai deciso quale passerella faccia al tuo caso arriverai alla domanda più importante, ti chiederai dove devi montarla e per rispondere a questa domanda dovrai tener conto delle situazioni verso le quali andrai incontro in crociera.

Come montare la passerella

Per montare la passerella devi installare il bicchierino all’interno del quale procederai ad incastrare il perno della passerella a metà altezza dello specchio di poppa, ma se intendi stare maggiormente tranquillo ti consigliamo di prendere due bicchierini e posizionarli a due altezze differenti, uno puoi metterlo sulla plancetta abbattibile, se la barca la possiede.

A seconda del modello di imbarcazione comunque avrete una passerella differente, ad esempio le barche a motore, sono dotate di una tecnologia che prevede delle passerelle a scomparsa per altre tipologie di imbarcazione dovrete tener conto della comodità ma anche della facilità di montaggio della passerella.

montaggio passerella su barca

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *