Accessori nautici, Ancore

I diversi tipi di ancore

ancoraggio

Quanti tipi di ancora esistono sul mercato? Quali sono quelle più adatte alle tue esigenze? Oggi vedremo una panoramica dei modelli ai quali puoi affidarti.

Ammiragliato

In ordine alfabetico, andremo a visionare le diverse tipologie di ancore partendo dall’ammiragliato.
Questa è l’ancora classica, sebbene sia scarsamente impiegata sul naviglio da diporto poiché risulta essere ingombrante, pesante e complessa da maneggiare. Al fine di risolvere in parte questi problemi è opportuno optare per il tipo a ceppo sfilabile.

Modello Bruce

Questa è un’ancora molto “giovane”, nasce infatti nel 1972. Sebbene esista da poco tempo ha ampiamente dimostrato la sua efficacia e la sua validità.

L’ancora è stata ideata da Peter Bruce ed originariamente era pensata per le piattaforme petrolifere che lavoravano nel Mare del Nord. Il fatto che quest’ancora affondi in modo saldo nella sabbia o nel fango, e abbia una presa più decisa di altre ancore per parità di peso e di lunghezza della catena, ha permesso la sua rapida diffusione anche sulle barche da diporto.

Modello CQR

Un ulteriore modello di ancora è la CQR, conosciuta col nome di “a vomere”, oppure detta “ad aratro”.

Si tratta di una tra le ancore più diffuse e per le sue indiscutibili qualità viene impiegata come ancora primaria. L’ingombro di questo modello è ridotto e la sua tenuta notevolmente valida, anche in particolari condizioni che prevedono la presenza di sabbia, ciottoli o fango.

Modello Danforth

Un altro modello di ancora è quella che prende il nome di Danforth, un’ancora piatta a marre articolate con una grande area, adatta per sabbia e fango, caratteristica che la pone sul mercato italiano come tra le migliori per le quali optare.

Ulteriori caratteristiche di questa ancora sono:

  • il diamante snodato
  • ceppo corto in linea con la base delle marre

Modello Hall

L’ancora Hall è a marre articolate, ma si differenzia dal modello precedente per il fatto che non possiede il fuso e che annovera marre più massicce e grandi. Questo modello di ancora si affida al suo intenso peso e all’eccellente qualità di tenuta che si manifesta su qualsiasi tipologia di terreno: per questo viene impiegata come ancora primaria prevalentemente sulle navi o sugli yacht di grande dislocamento e dimensioni piuttosto ridotte.

Ancora a Grappino

In conclusione è bene citare un’ulteriore ancora che per caratteristiche è considerata la migliore tra tutte quelle fin qui descritte.

L’ancora a grappino è un ancorotto a quattro marre articolate che si richiudono, un’ancora eccellente sui gommoni. L’ancora è definita anche “a ombrello” per il modo nel quale funziona, derivante dai rampini da pesca che hanno le marre fisse. Quando le marre sono in posizione di riposo vengono raccolte intorno al fuso e tenute da un blocco a forma semisferica, quest’ultimo tiene successivamente aperti i quattro bracci.

Il consiglio è di non impiegare quest’ancora come ancora di posta visto che la sua tenuta non è forte, in compenso la sua buona tenuta è ampiamente dimostrata sui fondali rocciosi.

Tra i vari accessori nautici in vendita nel sito di Black Sail si possono trovare anche ancore a grappino realizzate in acciaio inox di vario peso e dimensione: clicca qui per scegliere l’ancora più adatta a te.

ancora a grappino ribaltabile e richiudibile

ancora a grappino richiudibile

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *